La nomina di Kavanaugh fa carta straccia dello Stato di Diritto in Usa

Gravi crimini e misfatti di Kavanaugh e della fazione pro-Trump del Senato.
Passo dopo Passo il sovvertimento dello Stato di Diritto. 

Prof.John McMurtry e Prof. Matthew Stanton

Global Research | globalresearch.ca

5 ottobre 2018

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

“Per fazione, intendo un numero di cittadini, sia che si tratti di una maggioranza o di una minoranza, i quali siano uniti e spinti da un comune impulso per una passione od interesse che sia avverso ai diritti di altri cittadini od agli interessi permanenti e aggregati della comunità “– James Madison, Federalist Paper 10

310x0_1538886889688-ap18280061877747

Nonostante la storica posta in gioco data dalla possibilità di imporre come giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti un bugiardo seriale e presunto stupratore,

Continua a leggere “La nomina di Kavanaugh fa carta straccia dello Stato di Diritto in Usa”

Annunci

Analisi Costi e Benefici

Enzo Pellegrin

www.resistenze.org – osservatorio – italia – politica e società – 25-09-18 – n. 683

L’ultimo alito di vita reperibile in rete del Movimento Cinque Stelle  piemontese sul TAV diceva più o meno così: stiamo facendo l’analisi costi-benefici e siamo fiduciosi del suo esito. Ci dovrebbero essere però delle azioni che in qualche modo facciano vedere che l’opera si fermi, perchè qui non hanno nessuna intenzione di fermarsi e noi non sappiamo più come giustificarci. Militarizzazione della valle compresa.E’ passato credo un mese da questa posizione che più o meno è stata retoricamente reiterata, sempre con la bandiera notav alzata.
Senza rendersi peraltro conto che l’analisi costi benefici è stata fatta da tempo da chi nel movimento ha una testa e non un’urna.
L’unica azione correlata coll’opera è oggi l’approvazione del recente decreto sicurezza del Vice premier Salvini, che gode non soltanto dei voti dei cinque stelle del Parlamento, ma anche dell’appoggio entusiasta del Premier incaricato Prof. Giuseppe Conte, che agita sorridente un cartello uguale a quello di Salvini, con il singolare hastag “#decretosalvini”. Atto sicuramente confacente alla statura istituzionale di un Presidente del Consiglio, peraltro poliglotta.
Continua a leggere “Analisi Costi e Benefici”

Cosa c’è dietro l’ “addendum” ambientale dell’accordo ILVA.

Enzo Pellegrin

16 settembre 2018

La polemica di Renzo Tramaglino contro il “latinorum” di Don Abbondio dovrebbe essere riversata oggi sul Ministro del Lavoro. Quest’ultimo, nello sforzo di rassicurare  che l’accordo ILVA/ Arcelor Mittal è rispettoso delle emergenze ambientali, ha spiegato che tutto starebbe nel famoso “addendum” ambientale. I tarantini, soprattutto quelli di Tamburi, sentono questo “latinorum” confondere loro la testa.

19291_a40142

Hanno ragione: va fatta però una sommaria  premessa.

1. Veleni per anni: il dossier sui tumori infantili

Sull’emergenza ambiente, salute e sicurezza a Taranto si parla da anni. Livelli di inquinamento consapevolmente tenuti al di fuori dei limiti di legge hanno generato una situazione in cui i bambini che vivono nelle abitazioni prossime agli impianti (come ad esempio quelli del quartiere Tamburi o Paolo Sesto) hanno il 30% di probabilità in più di ammalarsi di tumori infantili.

Continua a leggere “Cosa c’è dietro l’ “addendum” ambientale dell’accordo ILVA.”

La prevalenza delle nutrie

nutria-national-geographic-di-agosto-2014

Il movimento cinque stelle è stato un grande strumento di normalizzazione del conflitto sociale e dei movimenti. Poggiando sul terreno della liquidità postmodernista che animava le illusioni di molti, ha dapprima limitato in spazi angusti il fermento anticapitalista, riportandolo in uno sterile dialogo demagogico-istituzionale. Calmate le acque con le elezioni, li ha poi riportati in braccio a ideologie reazionarie forti,  le quali hanno sempre coperto gli interessi dei poteri economicamente dominanti e di quella piccola borghesia stracciona e amorale spesso diffusa e presente come mezzo di manovra nelle vicende italiane. Continua a leggere “La prevalenza delle nutrie”

Da Gramsci a Togliatti: una riflessione sull’egemonia

Enzo Pellegrin

www.resistenze.org – pensiero resistente – dibattito teorico – 21-05-18 – n. 673

Le commemorazioni di Antonio Gramsci cadono, per via della data della sua morte, alcuni giorni dopo la festa della Liberazione. In esse si tendono a ricordare i cardini fondamentali del suo contributo politico e filosofico, spesso traendone spunti di riflessione sul presente politico.

gramsci-togliatti1

Raramente, tuttavia, vi sono occasioni di riflessione su quanto del contributo gramsciano è stato interiorizzato o sviluppato da uno degli attori fondamentali della liberazione e della costruzione della Repubblica dopo la caduta del fascismo, il Partito Comunista.E’ noto che una parte rilevantissima del magmatico corpus teorico gramsciano, quello dei Quaderni del carcere, non era ancora stato pubblicato nel 1944. Tuttavia, come molti confermano, Palmiro Togliatti, leader del Partito Comunista Italiano dopo la liberazione, ebbe modo di prenderne conoscenza già a Mosca nel 1944. (1)
Continua a leggere “Da Gramsci a Togliatti: una riflessione sull’egemonia”

Già in sospeso la guerra USA su vasta scala contro la Siria?

E’ già sospesa una guerra su più ampia scala di Trump contro la Siria?  Uno Stato membro della NATO “va a letto col nemico”: l’America è in guerra sia con la Siria che con la Turchia.

siria

Prof. Michel Chossudovsky

Global Research, 15 aprile 2018

Traduzione di Enzo Pellegrin per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

Prima pubblicazione il 13 aprile 2018, prima dei bombardamenti diretti dagli USA, aggiornato al 15 aprile 2018.

Il gabinetto di guerra degli Stati Uniti ha scelto di privilegiare un attacco con bombardamenti punitivi salvafaccia piuttosto che una guerra totale contro la Siria. Il segretario alla Difesa, Mattis, era acutamente consapevole che un bombardamento punitivo avrebbe potuto portare ad un’escalation ed allo scontro militare con la Russia.

Continua a leggere “Già in sospeso la guerra USA su vasta scala contro la Siria?”

Perché il Regno Unito, l’UE e gli Stati Uniti si coalizzano contro la Russia

Prof. James Petras

Globalresearch.ca – 21 marzo 2018
Traduzione di Enzo Pellegrin per Resistenze.org

elezioni-russia-398x270

Introduzione
Per gran parte dell’ultimo decennio, Stati Uniti, Regno Unito e Unione europea hanno condotto una campagna per minare e rovesciare il governo russo e in particolare per estromettere il presidente Putin. Sono in gioco questioni fondamentali, compresa la possibilità reale di una guerra nucleare.
La più recente campagna propagandistica occidentale, ed una delle più virulente, è l’accusa lanciata dal regime britannico del primo ministro Theresa May. Continua a leggere “Perché il Regno Unito, l’UE e gli Stati Uniti si coalizzano contro la Russia”