La nomina di Kavanaugh fa carta straccia dello Stato di Diritto in Usa

Gravi crimini e misfatti di Kavanaugh e della fazione pro-Trump del Senato.
Passo dopo Passo il sovvertimento dello Stato di Diritto. 

Prof.John McMurtry e Prof. Matthew Stanton

Global Research | globalresearch.ca

5 ottobre 2018

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

“Per fazione, intendo un numero di cittadini, sia che si tratti di una maggioranza o di una minoranza, i quali siano uniti e spinti da un comune impulso per una passione od interesse che sia avverso ai diritti di altri cittadini od agli interessi permanenti e aggregati della comunità “– James Madison, Federalist Paper 10

310x0_1538886889688-ap18280061877747

Nonostante la storica posta in gioco data dalla possibilità di imporre come giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti un bugiardo seriale e presunto stupratore,

il quale denuncia ad alta voce i suoi interrogatori al Senato come una “cospirazione di sinistra” – fiutando per tutto il tempo come sua abitudine – non vi è stata alcuna analisi legale dei crimini da lui commessi, consistenti in plurime e persistenti false dichiarazioni e sovversione della regola dello Stato di Diritto e della Costituzione degli Stati Uniti da parte di una fazione.

Scrivendo in qualità di professori di giurisprudenza e di filosofia morale proprio mentre una “inchiesta” dell’FBI controllata dal Consiglio della Casa Bianca viene nascosta alla stampa ed ai cittadini, siamo spinti dal dovere di spiegare tutto ciò che è andato perso nel melodramma mediatico, nelle insabbiature politiche ai più alti livelli, nelle minimizzazioni a livello di polemica sessista, e nella politica del sovvertire in modo effettivo lo Stato di Diritto negli USA.

4021674_2048_brett

Come potere unico e distinto dagli altri due poteri – quello legistlativo e quello esecutivo, i giudici supremi sono arbitri di tutto ciò che è permesso od impedito dalla Costituzione degli Stati Uniti, intesa come fondamentale ed apicale fonte del diritto in America, unica e distinta

I nominati a vita della Corte Suprema degli USA hanno il dovere di esercitare il potere supremo garantito loro dal popolo degli USA di proteggere e garantire i diritti dei suoi cittadini sotto la Costituzione. Così come hanno il dovere di dimostrare la propria legale imparzialità e la propria dirittura morale al più alto livello nella pratica morale quotidiana e nella loro condotta pubblica.

Come la Corte Suprema degli Stati Uniti ha distrutto in modo drammatico la Repubblica Democratica Americana

L’incarico alla Corte Suprema di Kavanaugh ricorda le gesta di una callida banda criminale.

Cosa diremmo se l’intero processo fosse guidato da una lunga serie di dichiarazioni di provata falsità, da una diversione persistentemente intenzionale e da menzogne dette sotto giuramento senza alcuna limitazione?

Cosa succederebbe se per entrambi i candidati all’ufficio i loro consiglieri della Casa Bianca per il Senato ostacolassero la ricerca della verità ed opponessero il rifiuto di rispondere alla totalità delle domande ed ancora procurassero di praticare attacchi senza tregua ed accuse infamanti a chiunque si intromettesse? Che cosa succederebbe  se venisse praticata l’intimidazione contemporanea di tutte le resistenze fino a minacciare di morte   la vittima testimone, con lo stesso Presidente degli Stati Uniti che tenta di ribaltare il proprio sostegno alla credibilità del testimone contro Kavanaugh anzi usando il suo prepotente pulpito per deriderla in un discorso davanti a un pubblico televisivo durante una manifestazione politica? E se l’FBI stesso fosse stato usato come strumento operativo coperto il cui rapporto è manipolato e reso segreto al pubblico e alla stampa?

Cosa diremmo se in ogni aspetto evidente il ​​processo per la nomina al più alto ufficio giudiziario della terra si manifestasse come una cospirazione criminale con una presa alla gola di tutti e tre i poteri dello Stato – nelle parole di Madison, la stessa definizione di “tirannia” – con la stessa Corte Suprema che ora si è determinata ad ignorare totalmente le più basilari questioni di giustizia e moralità per le generazioni future, in una situazione di crisi sociale e ambientale complessivamente senza precedenti?

Abbiamo già anche visto la derisione della necessità di apparire obiettivi, disinteressati, al di sopra della mentalità della mafia politica e della criminalità fatta da questa fazione dominante, in una lunga serie di abusi, false dichiarazioni e menzogne ​​impunemente proferite sotto giuramento. La natura spericolata e avara della nomina di Kavanaugh, in breve, mostra una fazione del potere non vincolata che intende la sua posizione di dominio tirannico come proprietà e diritto personale.

Passo dopo passo il rovesciamento dello Stato di Diritto. 

Quello che è successo a Washington DC con le udienze di Kavanaugh è di grave preoccupazione per chiunque creda nello stato di diritto democratico che deve prevalere su una fazione danarosa che si impadronisca dei procedimenti legali. Ciò che questa udienza ha mostrato delle indagini dell’FBI ora controllato dal Consiglio della Casa Bianca e da una schiera di senatori repubblicani è una serie di false affermazioni e azioni senza soluzione di continuità, le quali attaccano il cuore del nostro sistema di leggi e avvelenano l’anima della nazione.

Secondo la nostra opinione legale e di esperti di filosofia morale, le continue false dichiarazioni e prevaricazioni di Kavanaugh sono motivo di impeachment anche nella sua attuale posizione di giudice della corte federale. A nostro giudizio, con il quale molti saranno d’accordo, il candidato di Trump, Kavanaugh, ha incontestabilmente dimostrato l’inidoneità per qualsiasi ufficio giudiziario o pubblico. Il suo discorso e le sue azioni sotto giuramento, al Senato degli Stati Uniti, sono sufficienti per essere radiati e perdere la sua laurea in giurisprudenza.

Kavanaugh è stato così senza sosta condotto dai più alti uffici politici della terra ad agire al di sopra della legge in ogni aspetto che questa nomina corrotta raggiunge nelle profondità di una “fazione tirannica” ora sotto il controllo del nostro governo e delle istituzioni federali. Si è stati così travolti dal crudo abuso illecito del potere che solo tenere l’opinione pubblica nell’ignoranza può consentir loro di continuare a presentarsi alle elezioni a medio termine di novembre – la prova del nove che è ora davanti a noi per la  democrazia USA.

Matthew Stanton è un avvocato di lungo corso e professore di legge a Chicago, e John McMurtry è un docente ed autore di filosofia morale e il cui lavoro è stato tradotto in tutto il mondo.

La fonte originale di questo articolo è Global Research

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...